Home » Bambini » Gb: donna chiede fecondazione assistita per avere bambino della figlia morta

Gb: donna chiede fecondazione assistita per avere bambino della figlia morta

Sta facendo molto discutere la decisione di una donna inglese che intende partorire il bambino della figlia morta a 20 anni. Si tratta di una 59enne che chiede di essere sottoposta a fecondazione assistita utilizzando gli ovuli congelati della figlia, scomparsa 4 anni fa.

L’aspirante mamma-nonna vorrebbe tanto realizzare l’ultimo desiderio della figlia che aveva congelato i propri ovuli con la speranza un giorno di guarire un dal cancro all’intestino che l’aveva colpita e di poter avere un bambino.

Secondo quanto trapelato finora una clinica di New York sarebbe in grado di effettuare l’intervento ma l’Hfea, la Human Fertility and Embryology Authority del Regno Unito, ha vietato alla donna l’esportazione degli ovuli oltre oceano.

admin

x

Guarda anche

Heavenly Bodies: moda tra sacro e profano a New York

“Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination” (Corpi celesti: la moda e l’immaginazione cattolica) è ...

Condividi con un amico