Home » Bambini » Vitamina D: carenze per la maggior parte dei bambini italiani

Vitamina D: carenze per la maggior parte dei bambini italiani

La maggior parte dei bambini italiani è carente di vitamina D. L’allarme arriva direttamente dai pediatri che sottolineano che il deficit di vitamina D in Italia è molto alto e riguarda oltre un bambino su due, con punte massime in epoca neonatale e nellìadolescenza.

Da qui l’esigenza di somministrare ai più piccoli una dose di vitamina D tale da proteggere la salute da malattie gravi, come rachitismo, diabete e tumori e pari a 400 unità.

L’integrazione viene consigliata ai bambini allattati con latte materno, già nei primi giorni dopo la nascita e agli adolescenti che non bevono o bevono poco latte. Per quanto riguarda l’alimentazione, la vitamina D si trova in buone quantità solo in pochi alimenti animali, come l’olio di fegato di merluzzo, i pesci grassi (salmone, aringa, ecc), il fegato dei mammiferi, il burro e i formaggi particolarmente grassi.

admin

x

Guarda anche

Consumo di acqua: ecco quando è davvero salutare

In Australia non sono convinti che il famoso mantra di molti spot pubblicitari del mondo ...

Condividi con un amico