Home » Bambini » Bambini e rischio soffocamento: l'importanza della prevenzione

Bambini e rischio soffocamento: l'importanza della prevenzione

Ogni settimana, in media, in Italia un bambino perde la vita per aver ingoiato in modo anomalo cibo o corpi estranei. L’ingestione di monete, caramelle, bottoni, parti di giocattoli e pile al litio rappresenta quasi un terzo delle cause di morte accidentale tra zero e quattro anni.

Gli esperti della Società italiana di pediatria preventiva e sociale ribadiscono pertanto l’importanza di investire nella prevenzione e nella formazione delle famiglie e degli educatori.

Da qui lo spunto per la realizzazione di un manuale, a cura di Francesco Pastore, pediatra di famiglia, formatore nazionale Pblsd (Pediatric basic life support defibrillation) e istruttore Aha (American heart association), con la collaborazione di Marco Squicciarini, esperto del ministero della Salute per le manovre di rianimazione in età pediatrica.

Il manuale segue le linee guida Ilcor 2015 sulla rianimazione cardiopolmonare e verrà utilizzato per corsi certificativi Blsd/Pblsd in tutta Italia, a cura di una rete di istruttori di centri di formazione accreditati presso le centrali operative 118 di varie regioni.

admin

x

Guarda anche

Mochi: killer giapponese di Capodanno

È già stato soprannominato il killer giapponese di Capodanno. Stiamo parlando del mochi, un tortino ...

Condividi con un amico