Home » Bambini » Obesità dei bambini colpa delle mamme che lavorano

Obesità dei bambini colpa delle mamme che lavorano

L’obesità dei bambini è colpa delle mamme che lavorano? A questa domanda cerca di rispondere uno studio condotto dall’economista Wencke Gwozdz della Copenaghen Business School in Danimarca. Secondo la ricercatrice danese i bimbi ingrassano per colpa dei genitori, in particolare delle mamme, che lavorano fuori casa e che dedicano poco tempo alla cucina finendo per proporre spesso ai propri bambini piatti pronti ricchi di grassi, zuccheri e sale.

Lo studio ha esaminato i dati relativi all’occupazione materna e all’obesità infantile trovando chiari collegamenti tra i due fenomeni in molti Paesi come Stati Uniti e Regno Unito che appunto registrano i tassi più alti di obesità infantile. In particolare, i bambini inglesi risultano tra i più grassi d’Europa con quasi un quarto già in sovrappeso a tre anni e più di uno su cinque in età scolastica.

Secondo gli esperti i genitori dovrebbero porre maggiore attenzione alla dieta dei propri figli, proponendo durante i pasti piatti salutari, e cercare di stimolarli a fare movimento e ad andare a letto presto. È dimostrato infatti che altre due insane abitudini che fascoriscono l’obesità sono la mancanza di esercizio fisico e la carenza di sonno.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

In aumento le misteriose “ulcere della carne”

In Australia è quasi allarme globale, con un aumento del 400% di diagnosi per l’Ulcera ...

Condividi con un amico