Home » Bambini » Bagno dopo mangiato, le regole da seguire sempre

Bagno dopo mangiato, le regole da seguire sempre

Bagno dopo mangiato sì o no? Quanto bisogna aspettare per fare il bagno dopo mangiato? Il Ministero della Salute nell’ambito del progetto “Educazione acquatica” ribadisce la necessità di attendere almeno tre ore prima di buttarsi in acqua.

Un’altra importante raccomandazione è quella di bagnarsi in maniera graduale. Quando la differenza tra la temperatura del corpo e quella dell’acqua è molto alta, lo shock termico può portare allo svenimento e a un potenziale annegamento pertanto è bene evitare questo rischio entrando in acqua gradualmente, dando tempo al corpo di abituarsi.

Il pasto impegna gli organi deputati alla digestione, che chiedono quindi un maggior apporto di sangue, a discapito della periferia del corpo e dell’apparato muscolare. Per questo motivo è sempre consigliabile fare pasti leggeri, privilegiando carboidrati e limitando grassi e proteine. Assolutamente da evitare anche il consumo di alcol: i dati dicono che l’ingestione di alcol aumenta il rischio di annegamento, proprio per l’effetto negativo che le bevande alcoliche hanno su riflessi e attenzione.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Amici a quattro zampe in ospedale in visita ai pazienti

Gli amici a quattro zampe potranno finalmente entrare in ospedale per fare visita ai pazienti ...

Condividi con un amico