Home » Bambini » Ricerca, tablet e ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini

Ricerca, tablet e ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini

Quando i tablet rischiano di ritardare lo sviluppo del linguaggio nei più piccoli. Un gruppo di ricercatori canadesi ha associato l’utilizzo del tablet a possibili ritardi nello sviluppo del linguaggio per i bimbi di età inferiore ai 2 anni. Lo studio, presentato durante la Pediatric Academic Societies Meeting tenutasi a San Francisco lo scorso maggio, sarebbe il primo a riscontrare un’associazione diretta tra il tempo trascorso davanti ad uno schermo e l’incremento del rischio di ritardi nello sviluppo del linguaggio.

I ricercatori dell’Hospital for Sick Children e dell’Università di Toronto hanno preso in esame i dati relativi a quasi 900 bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni compiuti. Dall’analisi delle informazioni raccolte sarebbe emerso che un utilizzo precoce di device mobili e apparentemente stimolanti veniva associato a scarse abilità nello sviluppo del linguaggio più elementare.

Sul campione preso in esame, ben il 20% dei piccoli passava almeno 28 minuti al giorno davanti ad uno schermo luminoso. Più tempo veniva consumato con un tablet in mano quindi, maggiore era la probabilità (fino al 49% di possibilità in più) di riscontrare ritardi notevoli nell’apprendimento della lingua materna.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

In aumento le misteriose “ulcere della carne”

In Australia è quasi allarme globale, con un aumento del 400% di diagnosi per l’Ulcera ...

Condividi con un amico