Home » Bambini » Come tagliare alimenti per prevenire soffocamento nei bambini

Come tagliare alimenti per prevenire soffocamento nei bambini

Sono ancora troppi i bambini che muoiono a causa di un soffocamento da cibo. L’ultimo tragico caso è quello di una bambina di 10 anni di Lecce morta soffocata nella sua casa dopo aver ingerito un pezzo di carne.

Il soffocamento dovuto all’inalazione di corpi estranei è una delle principali cause di morte nell’infanzia, specialmente nei bambini di età compresa tra 0 e 3 anni. Per prevenire questi drammi è necessario diffondere la cultura del primo soccorso ma soprattutto prevenire imparando a tagliare il cibo in modo adeguato.

Ecco come tagliare alcuni alimenti destinati ai bambini:

I wurstel e le carote: affettarli a metà per lungo, quindi dividere ciascuna metà in due metà. A questo punto, fare tanti pezzetti piccoli. Non tagliarli a rondelline, che agiscono come una sorta di tappo.

La mozzarella: va ridotta in pezzi piccolissimi.

I pomodorini: non servirli interi ma ridurli in pezzetti piccoli.

Le olive e le ciliegie: metterle su un tagliere, coprirle con la pellicola, batterle con una padella, togliere il nocciolo e tagliarle il più piccole possibile.

La mela: sbucciare la mela, pulire il torsolo, togliere tutti i semi e fare bocconcini piccoli; non tagliare a spicchi.

L ’uva: ridurla a pezzettini piccoli.

Il prosciutto: eliminare le parti esterne del grasso, arrotolare la fetta di prosciutto e tagliarla a pezzetti molto sottili.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

L’ora più buia, Gary Oldman è Winston Churchill al cinema

L’ora più buia – Appuntamento al cinema dal 18 gennaio con L’ora più buia, il ...

Condividi con un amico