Home » Bambini » Ritorno a scuola e primi malanni per 500mila giovanissimi

Ritorno a scuola e primi malanni per 500mila giovanissimi

Sono almeno 500mila i giovani che in questi giorni sono già alle prese con i prima malanni di stagione. Mal di gola, naso colante, tosse, catarro e sonno interrotto sono i disturbi che affliggono gli under 18, favoriti dal cambio di stagione e dal ritorno a scuola.

Secondo gli esperti, proprio il ritorno tra i banchi di scuola favorisce la trasmissione degli agenti infettivi, soprattutto virus e batteri.

Gli scolari che riescono a ‘raccogliere’ più agenti infettivi sono quelli che frequentano l’asilo nido, cioè che hanno meno di 3 anni, seguiti da quelli della scuola d’infanzia (3-6 anni) e infine delle elementari; infatti più piccolo è il bambino, meno tempo ha avuto di incontrare gli agenti infettivi e di fabbricarsi le difese immunitarie.

Ma se il bambino è molto raffreddato deve lo stesso andare a scuola? Gli esperti raccomandano ai genitori di non mandare i piccoli a scuola se hanno la febbre sopra 37,5°C, una tosse incessante, hanno difficoltà a respirare, si mostrano particolarmente irrequieti o sonnolenti, hanno diarrea o hanno vomitato più di 2 volte in 24 ore.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Josh O’Connor negli scatti di Steven Meisel per Loewe

Josh O’Connor nuovo testimonial Loewe. L’attore inglese è infatti il protagonista della nuova campagna della ...

Condividi con un amico