Home » Bambini » Abusi sessuali, da Oms linee guida per assistere vittime

Abusi sessuali, da Oms linee guida per assistere vittime

Dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) arrivano le linee guida su come assistere i minori vittime di abusi sessuali. Le raccomandazioni sono rivolte a medici e operatori sanitari che si trovano ad assistere i minori vittima, o che possono esserlo stati, di abusi sessuali.

Gli operatori sanitari, sottolinea l’Oms, sono infatti in una posizione unica per rispondere in modo empatico a chi li ha subiti, e aiutarli a superare il trauma. L’approccio deve essere teso a minimizzare la loro sofferenza mentre li si esamina.

L’Oms invita gli operatori ad ascoltare le preoccupazioni e rispondere a tutte le domande del minore, minimizzare la necessità di far ripetere la propria storia, fare domande chiare senza doverle ripetere e permettere al bambino o adolescente di scegliere il modo in cui rispondere, come per esempio scrivere o disegnare. Al momento dell’esame fisico, bisogna far sì che si faccia una volta sola, il prima possibile e cosa si farà durante la visita, passo dopo passo, dandogli la possibilità al minore di scegliere un medico del proprio sesso se lo desidera. Se le bambine o ragazze sono state stuprate, gli va offerta la contraccezione d’emergenza, entro i 5 giorni successivi dalla violenza.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Moncler, linea speciale con Kith e Asics

Da Moncler arriva una linea speciale realizzata con Kith e Asics. Per la stagione autunno ...

Condividi con un amico