Home » Bambini » Giornata mondiale della Prematurità, necessaria assistenza individualizzata

Giornata mondiale della Prematurità, necessaria assistenza individualizzata

Premature newborn baby girl in the hospital incubator after c-section in 33 week; Shutterstock ID 396467254; PO: MAGGIO

Si celebrerà il prossimo 17 novembre la Giornata mondiale della Prematurità e per l’occasione la Società Italiana di Neonatologia torna a sottolineare l’importanza dell’assistenza individualizzata per i prematuri.

Gli esperti spiegano che ogni anno sono 32 mila i bambini con tanta fretta di venire alla luce, pari al 6,7% dei 474.000 nati. Si tratta di quei neonati che vengono al mondo prima della 37ma settimana di età gestazionale e che necessitano di un’assistenza tanto maggiore quanto più bassa è la loro età gestazionale, con un approccio individualizzato delle cure.

È per questo motivo che secondo gli esperti è necessario ridurre il numero di punti nascita, a favore di quelli più grandi, così da aumentare gli standard di sicurezza. Fondamentale anche garantire ai genitori l’ingresso nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale 24 su 24 e lasciare libere le mamme di stare a contatto col proprio bambino, promuovere l’allattamento al seno, anche per favorire lo sviluppo neurologico del neonato e consolidare il rapporto madre-figlio.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Omaggio a Gomorra dalle selle Net Saddle

Omaggio alla serie tv Gomorra con le selle Net Saddle, che riportano frasi celebri della ...

Condividi con un amico