Home » Bambini » Luce tablet e smartphone minaccia riposo dei più giovani

Luce tablet e smartphone minaccia riposo dei più giovani

La luce di tablet e smartphone mette a rischio il riposo dei più giovani. L’allarme arriva da uno studio condotto da Monique LeBourgeois dell’Università del Colorado a Boulder secondo cui la luce di tablet e smartphone fa particolarmente male agli occhi di bimbi e adolescenti che sono ancora in fase di sviluppo. Secondo gli esperti, se usati la sera, questi apparecchi possono sconvolgerne per tutta la vita i ritmi sonno-veglia e causare disturbi del sonno.

Pubblicato sulla rivista Pediatrics, lo studio ha riesaminato dati di 67 ricerche sull’argomento che hanno coinvolto bambini e ragazzi di 5-17 anni.

Nella ricerca è emerso che più il bambino o l’adolescente usa smartphone e tablet la sera, più il suo ritmo sonno-veglia ne viene distrutto, con conseguente ritardo nell’addormentarsi, e perdita di preziose ore di sonno. Gli esperti spiegano che i bambini e gli adolescenti hanno gli occhi ancora in fase di sviluppo, hanno pupille più grandi e lente più trasparente, quindi i loro occhi sono ben più sensibili alla luce che è fondamentale per regolare i ritmi sonno-veglia.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

In aumento le misteriose “ulcere della carne”

In Australia è quasi allarme globale, con un aumento del 400% di diagnosi per l’Ulcera ...

Condividi con un amico