Home » Bambini » Gravidanza: smog minaccia longevità nascituro

Gravidanza: smog minaccia longevità nascituro

L’esposizione allo smog in gravidanza mette a rischio la speranza di vita del nascituro.  A sostenerlo è uno studio dell’università di Hasselt (Belgio) secondo cui smog e inquinamento possono compromettere la salute e la longevità del bebè in arrivo.

Gli studiosi hanno considerato 641 gestanti e misurato il livello di inquinamento cui sono state esposte durante la gravidanza, attraverso delle centraline di rilevazione.  Gli esperti hanno poi osservato che il Dna dei piccoli nati da donne particolarmente esposte allo smog presenta una sensibile riduzione della lunghezza dei telomeri, considerati un importante indicatore della longevità di un individuo.

I ricercatori hanno pertanto concluso che lo smog in gravidanza è pericoloso per il bebè in arrivo e che, quanto più le donne sono esposte a particelle inquinanti in gravidanza, specie nel secondo trimestre, più corti risultano i telomeri del Dna del bebè.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Telethon: ieri e oggi cioccolato in piazza

Perché donare soldi a Telethon? Presto detto, perché contrariamente alle altre decine di progetti difficili ...

Condividi con un amico