Home » Bambini » Save the Children: in Italia disagio abitativo per un bambino su 10

Save the Children: in Italia disagio abitativo per un bambino su 10

Più di un bambino su 10 (l’11,2%) in Italia vive in condizioni di severo disagio abitativo e il 14,8% delle famiglie con bambini non riesce a riscaldare adeguatamente l’abitazione in cui vive. L’allarme arriva Save the Children secondo cui in soli dodici mesi, in Italia il numero di minori in povertà assoluta è aumentato del 14% arrivando a 1.292.000 minori, dei quali oltre un terzo ha meno di 6 anni, mentre dal 2008 al 2016 il numero di bambini in condizione di severo disagio abitativo è cresciuto del 15,5%.

Dai dati diffusi dall’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro emerge che ad oggi il 20,3% dei minori – più di uno su cinque – vive in case con problemi strutturali quali umidità, tracce di muffa alle pareti, soffitti gocciolanti, infissi rotti (media Ue del 17,7%) e il 5,3% in strutture poco luminose. Particolarmente preoccupante il dato relativo alle famiglie con bambini impossibilitate a riscaldare l’abitazione in modo sufficiente, che supera la media dell’Unione europea di oltre 6 punti percentuali e che, dal 2008, ha registrato un incremento del 28,7%.

In un paese dove la povertà minorile rappresenta una vera emergenza è dunque indispensabile rafforzare gli strumenti di protezione per assicurare ai più piccoli la possibilità di crescere in salute e sicurezza.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Afghanistan, assalto sede Save the Children a Jalalabad

Ancora terrore in Afghanistan dove un commando ha preso d’assalto la sede di Save the ...

Condividi con un amico