Home » Bambini » Depressi e soli, sono adolescenti schiavi della tecnologia

Depressi e soli, sono adolescenti schiavi della tecnologia

Tristi e poco autonomi sono i giovanissimi schiavi della tecnologia. È questo il ritratto degli adolescenti di oggi tratteggiato dai pediatri dell’Associazione culturale pediatri sulla loro rivista, Quaderni.

Secondo gli esperti i giovani al giorno d’oggi sono più lenti, depressi e vulnerabili psicologicamente, fanno meno sesso, escono di meno ma sono degli estranei per i loro genitori. Dai dati più recenti emerge che ol numero di ragazzi che esce con gli amici quasi ogni giorno è calato del 40% dal 2000 al 2015.

I giovanissimi sono inoltre meno interessati alle relazioni con l’altro sesso: l’appuntamento dopo essersi parlati avviene solo per il 56%. Dall’indagine emerge che gli adolescenti passano molto tempo in famiglia e perciò sono più al sicuro da alcol e incidenti anche perché meno interessati all’autonomia e alla libertà. A fine liceo, il 25% dei ragazzi non ha ancora la patente.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Humanitas in aiuto dei giovani malati di cancro

Sono in aumento, e non solo in Italia, i casi di tumore tra gli adolescenti ...

Condividi con un amico