Home » Bambini » Leggere per tenere sotto controllo iperattività

Leggere per tenere sotto controllo iperattività

La lettura come rimedio per tenere sotto controllo iperattività e altri disturbi nei bambini. Secondo i risultati di un’indagine coordinata da Benard Dreyer della New York University e Bellevue Hospital Center, New York, leggere ad alta voce ai propri figli o anche giocare con loro potrebbe prevenire disturbi comportamentali quali iperattività e deficit di attenzione, aggressività e altri comportamenti.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Pediatrics, ha coinvolto un gruppo di bambini dalla nascita, seguendoli poi fino all’età scolare. Parte di loro sono stati inseriti per i primi tre anni di vita in un programma (chiamato Video Interaction Project) in cui i genitori venivano filmati mentre leggevano ad alta voce ai propri bimbi o giocavano con loro a ‘fare finta di’ (ad esempio giocare con le pentoline a far finta di cucinare).

Ad un anno e mezzo dalla conclusione del progetto è stato evidenziato che i piccoli che hanno partecipato al programma mostravano una probabilità molto più bassa di manifestare deficit di attenzione, iperattività, comportamenti aggressivi o scarso autocontrollo rispetto ai coetanei che non sono stati inclusi nel progetto. I ricercatori sottolineano inoltre che i risultati positivi delle letture ad alta voce e del gioco con i genitori risultano ancora maggiori se la famiglia continua a svolgere queste attività dopo il terzo anno di vita del bambino.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

In aumento le misteriose “ulcere della carne”

In Australia è quasi allarme globale, con un aumento del 400% di diagnosi per l’Ulcera ...

Condividi con un amico