Home » Benessere » L'Artiglio del diavolo, il benefattore delle articolazioni

L'Artiglio del diavolo, il benefattore delle articolazioni

Parte utilizzata: la radice secondaria
Applicazioni: Reumatismi, artrosi, artrite, tendinite.

Le radici dell’artigliodel diavolo sono ricche di glucoiridoidi, l’arpagoside e il procumbide, dalle indiscusse attività antinfiammatorie e analgesiche. L’interesse di questa pianta nella cura dell’artrosi, dei reumatismi e di altre manifestazioni articolari dolorose è oggi universalmente riconosciuto: studi effettuati su soggetti artrosici hanno dimostrato che l’uso di questa pianta allevia significamente i dolori, migliorando nettamente la mobilità e l’elasticità articolare, senza effetti indesiderabili a danno dello stomaco. Cosi l’artiglio del diavolo permette di sostituire i trattamenti antinfiammatori classici.
Si ritiene che questa pianta dia buoni risultati nei disturbi degli sportivi. La sua radice, infine, favorendo l’eliminazione dell’acido urico è efficace nella cura della gotta.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico