Home » Benessere » Il Boldo: la pianta tonica del fegato

Il Boldo: la pianta tonica del fegato

Parte utilizzata: la foglia
Applicazioni: Insufficienza epatica, digestione difficile, calcoli biliari.

La foglia del boldo contiene un olio essenziale e degli alcaloidi, il più importante dei quali è la boldina.
La boldina è colagoga, cioè stimola la digestione. Aiuta anche l’evacuazione dei calcoli biliari grazie alla sua azione coleretica.
Viene utilizzata nelle affezioni del fegato e della cistifellea.
Il boldo rappresenta una pianta ideale per facilitare la digestione in caso di pasti troppo abbondanti.
La sua foglia aumenta la secrezione di saliva nelle persone che soffrono di secchezza della bocca.
Per un’efficacia ottimale conviene usare la polvere totale delle foglie, che rispetta l’integrità dell’olio essenziale.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico