Home » Benessere » Perché fare jogging?

Perché fare jogging?

La corsa (jogging) appartiene, come la marcia, il nuoto e il pattinaggio, agli sport aerobici, che impegnano l’organismo per prolungati periodi di tempo e il cui obiettivo è quello di rendere più efficiente l’apparato cardiocircolatorio, di potenziare la resistenza, di diminuire la percentuale di grasso corporeo, di cui aumentare la concentrazione del colesterolo “buono” (il colesterolo HDL), riducendo cosi il rischio di malattie cardiovascolari, a cominciare dall’infarto.
Ma soprattutto, chi corre ha la possibilità di scaricare le tensioni accumulate durante il giorno e di migliorare la qualità della propria vita, compresa quella sessuale.
Fare jogging non è pericoloso. Lo può però diventare se l’approccio alla sua pratica è inappropriato.
Se è da molto tempo non ci si dedica all’esercizio fisico oppure non lo si è mai praticato; e ancora, se si è in sovrappeso o si è già da tempo negli “anta”, la visita medica è indispensabile.
E’ importante effettuare un controllo che attesti il buon funzionamento di cuore, muscoli e articolazioni. Gli ultracinquantenni poi dovrebbero ripetere questa visita a distanza di pochi mesi.
Fatto il primo passo, il successivo è quello di non strafare. Molti desiderosi di recuperare in breve tempo la forma perduta, si cimentano sin dall’inizio in estenuanti allenamenti, con il riportare poi forti dolori muscolari, che impediscono di proseguire il programma di allenamento.
Per evitare che questo accada, è utile iniziare con camminate in piano per una ventina di minuti. Presa confidenza con la marcia, nelle sedute successive si potrà spingere un pò di più il piede sull’acceleratore, fino ad arrivare alla vera corsa, ma sempre seguendo la regola della progressività.

Acuni consigli utili:
– Sottoporsi ad un’accurata visita medico-sportiva se avete superato i cinquant’anni o se è da molto che non praticate sport.
– Durante le prime sedute, alla corsa preferite lunghe camminate.
– All’inizio tre uscite settimanali possono bastare. Successivamente salite a quattro.
– Prima e dopo l’allenamento, dedicate alcuni minuti all’allungamento muscolare (stretching), in particolare per cosce e polpacci.
– Ricordatevi di bere prima, durante e dopo aver corso.
– Evitate una volta iniziato a correre, nella fase di avvio, di fermarvi in maniera brusca. Rallentare piano fino a camminare. Il cuore e la circolazione potrebbero risentirne.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico