Home » Benessere » Otorinolaringoiatria: Vi presentiamo il Prof. Marco De Vincentiis

Otorinolaringoiatria: Vi presentiamo il Prof. Marco De Vincentiis

Prof. Marco De Vincentiis - Specialista in Otorinolaringoiatria - Roma

L’ otorinolaringoiatria è la disciplina specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell’orecchio, del naso, della gola e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento alle tonsille.
Siamo contenti di avere con noi il Prof. Marco De Vincentiis che attraverso la pubblicazione dei suoi articoli tratterà problematiche molto interessanti, aiutandoci a chiarire dubbi e perplessità.
Sarà anche possibile sottoporgli quesiti attraverso un contatto online.
Conosciamolo meglio:

Ordinario di Otorinolaringoiatria
– Direttore Dipartimento Universitario di Otorinolaringoiatria, Audiologia e Foniatria “Giorgio Ferreri” Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
– Membro del Consiglio Superiore di Sanità II sezione 2003-2006;
– Presidente Corso di Laurea in Scienze Logopediche Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
– Direttore della I Scuola di Specializzazione in Otorinolaringoiatria Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
– Delegato rettorale triennio 2001-2004 (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”:;
– Coordinatore del Dottorato di Ricerca in “Biocompatibilità” Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
– Autore del brevetto per “laringe artificiale” basato sullo studio morfologico della laringe registrato anche all’estero depositato il 12-09-2001 nr. RM2001A000554;
– Past -President S.I.F.E.L. (Società Italiana di Foniatria e Logopedia);
– Past-President E.G.D.G. European Group Dysphagie and Globus;
– Founding Members della E.L.S (European Laryngological Society) e bourd member dal 2003;
– Ha rappresentato l’ E.U.F.O.S. ( European Federation of Oto-Rhino-Laryngological Societes) e l’A.U.O.R.L. (Associazione Universitaria Otorinolaringologi);
– Consigliere della S.I.O. (Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale) 2002-2003 e 2006-2009.
– Autore di oltre 350 lavori pubblicati su riviste nazionali ed internazionali e di oltre 5000 interventi chirurgici.

Il Prof. De Vincentiis, risponderà alle vostre domande, chiarendo dubbi, fermo restando che le consulenze online non possono sostituire un colloquio con lo specialista.

admin

4 commenti

  1. Carmine Gambioli

    Professore le vorrei chiedere un suo parere,mia moglie di anni 43 è stata trapiantata di cuore nel 1998 a soli 30 anni, a distanza di anni si è scoperto che lei è affetta dalla mutazione della Lamina A/C infatti suo fretello è stto trapiantato…sua Madre Deceduta a soli 44 anni..e cosi tutta la famiglia. Da un po di tempo aveva una tumefezione sottomandibolare sinistra, e gli hanno fatto la rinoscopia,e dicono che ci sono 2 piccole lesioni e cosi gli hanno fatto la biopsia, in pù anche l’esame citologico con biopsia del linfonodo.Professore mi dia qualche consiglio, grazie di cuore

  2. Buongiorno Professor De Vincentis,
    le scrivo dopo averla ascoltata recentemente nella trasmissione radiofonica “Metro”.
    Tra le varie patologie ha parlato anche di cure per l’idrope.
    Io lo scorso mese di novembre ho contratto una otite che ho curato con
    antibiotici e cortisonici.
    La fase acuta si è risolta dopo un paio di settimane ma purtroppo da allora mi
    sono rimasti sibili ed ovattamento in entrambe le orecchie che mi è sono stati
    diagnosticati dopo circa 2 mesi come sintomi di idrope endolinfatica.
    Mi sono stati prescritti farmaci e successivamente cure omeopatiche che però non
    hanno portato ad alcun miglioramento; da circa due mesi ho iniziato anche una dieta
    iposodica e con abbondante idratazione che non ha avuto ancora alcun riscontro
    positivo.
    Le ho voluto illustrare la mia situazione non tanto e non solo per chiedere un suo
    illuminato parere medico, anche in previsione di una visita, ma soprattutto per sapere
    se dopo 5 mesi dal manifestarsi del problema esiste ancora la possibilità di curare o
    almeno di far regredire il problema, oppure se ormai devo ritenere che dopo tutto questo
    tempo il problema si sia ormai cronicizzato.
    La ringrazio e le invio i migliori saluti

  3. salve dottore volevo esporre il mio problema,sono una ragazza di 21 anni e’ cominciato tutto con placche alla gola e tonsille gonfie e infiammate con febbre solo il 1 giorno ho fatto 5 punture di rocefin (2 al giorno) poi la dottoressa mi ha prescritto altre 12 punture di starcef sempre 2 al giorno, finite le punture le placche sono sparite ma le tonsille continuano ad essere infiammate e gonfie tra l’ altro mi si sono gonfiati i linfonodi o ghiandole del collo e della mandibola già dal 3 giorno tanto che mi fanno talmente male che il dolore mi corrisponde alle orecchie, dove non cè otite…. e non riesco a farlo passare non so piu cosa devo fare e neanche la dottoressa, mi ha solo segnato degli antinfiammatori, la mononucleosi già’ l’ho avuta 3 anni fa quindi è da escludersi tra l’altro da 3 giorni ho le gengive gonfie e infiammate, il dentista mi ha dato la Rovamicina la prendo 1 ogni 8 ore…. ho preso questo antibiotico piu brufen per il dolore,sembrava fosse passato un po’ il dolore ma tempo 3 giorni ed è tornato di nuovo il dolore da sotto la mandibola fino alle orecchie sabato sono stata al prontosoccorso mi hanno subito fatto le analisi dove risultava infezione i globuli bianchi erano a 17 mila mi hanno prescritto eritrocina x 12 gg piu bentelan x 8 gg…. hanno escluso un ascesso tonsillare l’otorino che mi ha vista ma non vedo miglioramenti….. la prego mi aiuti grazie anticipatamente

  4. Buon giorno professore ho bisogno di lei professionalmente,come posso contattarla?

x

Guarda anche

Disfonia, quando la voce dipende dallo stomaco!

Avete presente Monica Vitti, la bellissima attrice italiana degli anni Sessanta con quel particolare timbro ...

Condividi con un amico