Home » Benessere » L'emicrania: che cos'è, le cause, come prevenirla e curarla

L'emicrania: che cos'è, le cause, come prevenirla e curarla

Che cos’è
E’ una particolare forma di cefalea, determinata ldalla comparsa di un forte mal di testa che interessa solo un lato del capo.
Le cause
L’emicrania, cosi come la cefalea, è una forma patologica ancora non completamente compresa.
Gli effetti scatenanti possono essere i medesimi del mal di testa più tipico, come lo stress, la fatica, i problemi ossei e circolatori.
Gli attacchi tendono a presentarsi già durante l’adolescenza e spesso interessano diverse persone nell’ambito di uno stesso gruppo familiare.
Nelle forme più comuni l’attacco di emicrania è preceduto da una serie di disturbi, come difficoltà alla vista, formicolii a una mano o alla lingua, difficoltà a parlare. Questi sintomi premonitori durano alcuni minuti, poi tendono a sparire per lasciare il posto a un forte dolore, quasi sempre pulsante, localizzato a una tempia, che si estende poi a tutta la metà del cranio sul lato interessato.
A volte l’attacco, che può durare anche alcune ore ed è accompagnato da un intenso fastidio alla luce, finisce quasi di colpo e la persona spossata riesce a riposare.
Come comportarsi
In presenza di emicrania, la cosa più importante è quella di stabilire una precisa diagnosi.
Solo in questo modo il medico può riconoscere le cause e identificare il trattamento più adatto per ciascun paziente.
Come prevenirla e curarla
La prevenzione è impossibile, a meno che non si tratti di semplici accessi di mal di testa localizzati, che possono essere evitati tentando di collegare la comparsa del dolore con particolari condizioni fisiche come stanchezza, dolori alla schiena, stress.
In questi casi un semplice analgesico, consigliato anche dal solo farmacista, può eliminare completamente il dolore.
In caso contrario, se si presenta senza apparenti motivi, è meglio consultare uno specialista per farsi prescrivere la cura più appropriata.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico