Home » Benessere » Arriva la Tomosintesi, macchina per la mammografia tridimensionale

Arriva la Tomosintesi, macchina per la mammografia tridimensionale

E’ la “Tomosintesi“, la nuova macchina per la “mammografia tridimensionale“, già in uso nei centri di Torino e Genova e oggi disponibile anche a Roma, in una struttura privata, la Paideia, che ha attrezzato il suo centro specializzato di diagnostica senologica con strumenti molto sofisticati.
La macchina il cui costo è di circa 750 mila euro, tre volte più alto dei mammografi digitali normalmente utilizzati. Ciò che la contraddistingue dalle altre macchine, è che permettere lo “studio della mammella a strati”, come spiega Barbara Pesce, responsabile del centro senologico Paideia.
In sostanza, l’esame viene scomposto in tante immagini che poi, sovrapposte, ricostruiscono la figura nella sua completezza. Questa scomposizione permette di analizzare in modo approfondito le lesioni che in un’immagine d’insieme, quella delle indagini tradizionali, sarebbero invisibili. Poi aggiunge: “In pratica si aumenta l’accuratezza diagnostica”.
Il nuovo macchinario è da tre mesi nella clinica privata, essa non è convenzionata per questo esame con il Servizio sanitario nazionale. Pesce aggiunge ancora “Abbiamo realizzato 1.500 esami, scoprendo 50 tumori”, un numero “leggermente più elevato della media, anche se non ci sono ancora dati sufficienti per comparazioni precise”. Questo tipo di apparecchiatura, dice ancora, è particolarmente indicata per la diagnosi nelle donne con un seno più ‘denso’ (le più giovani), per le quali non è sempre facile la lettura della mammografia, ma anche per le pazienti già operate e per quelle ad alto rischio. Per la prevenzione, invece, basta la mammografia con apparecchi digitali, meglio se di ultima generazione, come hanno spiegato gli esperti oggi alla presentazione della Tomosintesi a Roma.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico