Home » Benessere » Ospedale Bambino Gesù, decalogo per individuare, trattare e prevenire le allergie

Ospedale Bambino Gesù, decalogo per individuare, trattare e prevenire le allergie

Gli esperti dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù e di Federasma, hanno presentato in occasione della quinta edizione della Giornata del Bambino Allergico, un decalogo a “misura di bambino” contenente le dieci regole per riconoscere, trattare e prevenire le malattie causate da allergia.

Evento organizzato con la collaborazione con Alama, Associazione laziale asma e malattie allergiche, Federasma Onlus e Siaip, la Società italiana allergologia e immunologia pediatrica.

Durante il convegno, medici e specialisti hanno analizzato gli aspetti clinici, ambientali e assistenziali, di quella che sta diventando una malattia sociale, proponendo ai genitori una guida semplice, per affrontare il problema con strumenti adeguati.

Infatti, il decalogo oltre a riportare importanti suggerimenti per gli adulti, è di aiuto ai bambini, può essere un primo approccio per fargli acquisire comportamenti idonei a gestire i disturbi allergici.

L’Allergia è una malattia del sistema immunitario caratterizzata da reazioni eccessive causate da particolari anticorpi (reagine o IgE) nei confronti di sostanze abitualmente innocue come ad esempio pollini, peli di animali e alimenti .

La reazione che si sviluppa poco dopo il contatto con queste sostanze è causata da anticorpi chiamati immunoglobuline E (IgE). L’allergia è familiare, con essa si eredita la capacità di produrre una quantità esagerata di anticorpi IgE che reagiscono con quelle sostanze, liberando prodotti dell’organismo come l’istamina che causano l’infiammazione in diverse parti del corpo.

Se i parenti più stretti sono allergici il bambino ha alte probabilità di soffrire di allergia nell’infanzia sino all’età dello sviluppo.

La comparsa di disturbi sulla pelle, nelle vie respiratorie, agli occhi, nelle vie digestive o, tutti assieme (razione anafilattica), a contatto con la stessa sostanza deve far pensare subito a una causa allergica.

Il carattere allergico persiste per tutta la vita ma l’organismo del bambino allergico può costruire forme di difesa che gli consentono di poter diventare tollerante verso la sostanza a cui è allergico.

Il controllo periodico dallo specialista, sarà utile per accertare i miglioramenti ottenuti.

admin

x

Guarda anche

Luce tablet e smartphone minaccia riposo dei più giovani

La luce di tablet e smartphone mette a rischio il riposo dei più giovani. L’allarme ...

Condividi con un amico