Home » Benessere » Cheratoprotosi con cornea al titanio, alternativa al trapianto tradizionale

Cheratoprotosi con cornea al titanio, alternativa al trapianto tradizionale

L’università di Harvard (Stati Uniti) è riuscita a creare una tecnica ‘salva-vistà’ contro l’opacità della cornea, un’alternativa efficace quando il trapianto di cornea non basta.

Come ad esempio quando il trapianto tradizionale non va a buon fine a causa di un’ustione che ha danneggiato l’occhio, oppure semplicemente per via di troppi tentativi di trapianto accumulati negli anni.

L’intervento è la cheratoprotesi e prevede l’impianto nell’occhio del paziente, attraverso una lente, di una protesi in materiale sintetico e titanio. La protesi, è appunto, costituita in polimetilmetacrilato, un materiale sintetico trasparente estremamente tollerabile. L’intervento consiste nella sostituzione della cornea del paziente con una protesi, inserita nell’occhio insieme a una lente a contatto convessa dello spessore di circa 1mm, capace di far convergere insieme al cristallino, i raggi luminosi sulla retina, affinchè si riacquisti la corretta messa a fuoco delle immagini.

La sua peculiarità è di non andare incontro ad opacamento, risolvendo così i vari gradi di cecità del paziente. Sono oltre duemila le persone che fino ad oggi nel mondo hanno avuto risultati positivi dall’intervento.

«L’operazione dura un’ora e quindici minuti in day hospital e si può tornare subito a casa. Nei pazienti selezionati si riacquista una buona visione», così ha spiegato Aldo Fronterrè, chirurgo oculista di Pavia, uno dei primi ad aver utilizzato la tecnica in Italia. Poi ha precisato: “l’intervento è in anestesia locale (si ricorre alla generale per i bambini)”.

admin

4 commenti

  1. mario canzoniere

    mio figlio roberto ha un glaucoma congenito bilaterale dalla nascita,oggi ha 4 anni,chi puo’ aiutarlo? non passa una visita adeguata da molto tempo,capisco che non c’e’ guarigione ma almeno provarci
    grazie
    cell.3393540201

    • Giovanna Manna

      Uno tra i migliori specialisti in Italia che abbiamo in questo campo, collabora con noi, il Prof. Nucci primario dell’Ospedale San Paolo di Milano. Ha eseguito interventi molti difficili, andati tutti a buon fine. Ultimo un trapianto di cornea su una bimba di 10 mesi. Ne hanno parlato tutti i telegiornali.
      Ho esposto al Prof. Nucci il suo caso e mi ha detto che può rivolgersi a lui. Le giro il suo contatto, all’indirizzo di posta elettronica.

  2. giuseppe lo vecchio

    salve io ho problemi all’occhio sinistro x ciccita’ha causa da una pietra ed mi ha lesionato l’occhio ed non vedo piu in chiaro vedo appannato vorrei sapere se esiste un’intervento x aiutarmi ad ritrovare la chiarezza dell’occhio aspetto una vostra risposta grazie…mio num3383892993

  3. mario canzoniere

    mio figlio ora ha 6 anni e’ nel marzo 2012 per un errore medico ha perso l’occhio destro per sempre,hanno sottovalutato un’emovitreo dopo appena un giorno dal trapianto di cornea
    cerco un’aiuto vero
    grazie
    3489861863

x

Guarda anche

Abitudini alimentari sbagliate: raddoppiato rischio carie tra piccoli

Abitudini alimentari sbagliate raddoppiano il rischio di carie tra i più piccoli. L’allarme arriva da ...

Condividi con un amico