Home » Benessere » Ridurre le calorie significa vivere di più

Ridurre le calorie significa vivere di più

Secondo uno studio italiano pubblicato ieri su Science una dieta con poche calorie triplica la durata della vita degli organismi unicellulari come i lieviti, raddoppia quella dei moscerini della frutta, allunga del 40% la vita dei topolini di laboratorio.

L’uomo, per arrivare a una soglia come quella delle 1.600 calorie, deve avere un cuore efficiente come se avesse 15 anni di meno per eliminare le cellule di grasso responsabili di molte infiammazioni dei tessuti.

Durante la ricerca come spiega Luigi Fontana, ricercatore della Washington University e direttore del dipartimento di nutrizione e invecchiamento dell’Istituto superiore di sanità a Roma, che da circa sette anni segue 50 volontari che si alimentano seguendo una dieta con una particolare restrizione calorica, cioè hanno diminuito del 25% circa l’apporto di calorie oggi consigliato (1.800-2.000 calorie per le donne, 2.000-2.200 per gli uomini), i cui risultati sono stati sorprendenti: tutti i fattori di rischio cardiovascolari sono migliorati, le arterie carotidi risultano pulite e il loro cuore risulta più giovane di circa 15 anni.

Dunque, il rischio di sviluppare un infarto cardiaco, un ictus cerebrale o uno scompenso cardiaco è praticamente nullo. E non solo: anche i fattori metabolici associati a un aumentato rischio di cancro sono diminuiti.

La “restrizione calorica” più che una dieta è una simulazione di carestia: porzioni ridotte al minimo, calorie tagliate di un terzo, vietati cereali non integrali e dolci. Un regime così drastico mette l’organismo in regime di risparmio. Il metabolismo rallenta, i consumi si riducono al minimo.

Il meccanismo ha origini molto remote per far sopravvivere gli esseri viventi nei periodi di carestia. La restrizione calorica non si basa sull’equazione fra meno cibo e forma migliore. Agisce piuttosto attivando una serie di geni legati al ritmo del metabolismo – e quindi alla durata della vita – che fanno parte di un meccanismo ancestrale comune a tutti gli organismi per difendersi dalla scarsità di cibo.

admin

x

Guarda anche

Come funziona la “dieta dei giorni alterni”

Ne avete abbastanza di idee per la vostra dieta? No? Bene, perché ogni giorno ne ...

Condividi con un amico