Home » Benessere » Lampade abbronzanti e rischio melanoma

Lampade abbronzanti e rischio melanoma

Da uno studio condotto dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, risulta come l’uso delle lampade abbronzanti prima dei 35 anni faccia aumentare del 75% il rischio di sviluppare il melanoma, uno delle forme più aggressive di tumore maligno della pelle.

L’uso di lettini solari nel ventennio che va dal 1988 al 2007 negli Usa è aumentato del 26%.

Lunedì 10 maggio sì terra, nelle maggiori città italiane, la prima edizione nel nostro paese dell’Euromelanoma Day, giornata dedicata all’informazione e alla prevenzione di questa malattia della pelle, con la presenza di dermatologi che saranno a disposizione della gente anche per visite gratuite. I cittadini potranno chiamare il numero verde 800-591309 per ricevere indicazioni sul centro Euromelanoma più vicino o potranno consultare il sito internet Sidemast.org.

Durante la presentazione di questa iniziativa, sono stati descritti i dati svillupati dall’Istituto Superiore di Sanità.

Ebbene, in Italia ogni anno si registrano 10 nuovi casi di melanoma ogni 100mila uomini, 9 casi ogni 100mila donne. Muoiono 5 abitanti su 100mila all’anno. L’incidenza del melanoma aumenta dal 3% al 7% ogni anno.

La causa è da attribuire appunto all’eccessiva esposizione ai raggi Uv ed alla riduzione dello strato di ozono.

Per questo, bisogna tener conto che la prevenzione è fondamentale per minimizzare i rischi, che oltre dall’esposizione non corretta al sole e al minore filtro della nostra atmosfera, sono dovuti in prevalenza dall’eccessiva esposizione a raggi UV di lampade abbronzanti.

admin

x

Guarda anche

Contro il melanoma, un farmaco “normale”

Lui, il melanoma, è uno dei tumori più aggressivi e crudeli in assoluto. Il tumore ...

Condividi con un amico