Home » Benessere » Gravidanza: nausee mattutine e nesso tra madre e figlia

Gravidanza: nausee mattutine e nesso tra madre e figlia

La nausea e la compagna indesiderata di viaggio per moltissime future mamme, anche se con caratteristiche e intensità diverse.

Di solito però le nausee da gravidanza hanno due costanti: prediligono il mattino e sono tipiche del primo trimestre di gestazione. In genere diminuiscono attorno alla 12a settimana.

Secondo uno studio norvegese, le nausee mattutine in gravidanza passano di madre in figlia.
Le donne in stato interessante, infatti, sono tre volte più esposte al rischio di soffrire di una forma acuta di questo disturbo, se a suo tempo ha colpito anche la mamma.

C’e da chiarire però, che le nausee:
-non nuocciono al bambino
-non sono indice di scorretta alimentazione o di malessere del bambino, al contrario sono il segnale (tutt’al più positivo) del cambiamento ormonale in atto nel corpo della donna
-se diventano persistenti e associate a vomito, fino a non riuscire a trattenere cibo né acqua, bisogna rivolgersi al proprio medico perché potrebbe trattarsi di una condizione seria, chiamata iperemesi gravidica, che necessita un trattamento specifico.

La ricerca è stata condotta sui dati relativi a 2,3 milioni di nascite. Per i ricercatori che hanno pubblicato gli esiti dello studio sul ‘British Medical Journal’, è la piu’ comune causa di ricovero nella prima fase della gravidanza, e non se ne conoscono le cause.

Analizzando però un numero di parti avvenuti tra il 1967 e il 2006 si è scoperto che per le figlie di donne che avevano sofferto di nausee mattutine in gravidanza, il rischio di incorrere nello stesso disturbo e’ maggiore rispetto a quello delle altre donne in attesa.

Dunque, si tratta di un legame madre-figlia a livello genetico e su ciò incidono anche i fattori ambientali e uno stile di vita comune fra le due.

admin

x

Guarda anche

Oggetti erotici, rischio altissimo soprattutto per le donne

Sorpresa… le ragazze italiane lo fanno spesso. E lo fanno da sole, e molto volentieri! ...

Condividi con un amico