Home » Benessere » Sclerosi multipla: un test del sangue per diagnosticarla con 9 anni di anticipo

Sclerosi multipla: un test del sangue per diagnosticarla con 9 anni di anticipo

Secondo una recente ricerca dell’Università di Tel Aviv, un gruppo di studiosi, diretti dal dottoressa Anat Achiron, è coinvolto nella realizzazione di un esame in grado di predire, con circa 9 anni di anticipo, analizzando alcuni specifici marcatori, il manifestarsi della sclerosi multipla.

Per giungere a tale conclusione gli scienziati hanno esaminato i prelievi del sangue effettuati su 20 soldati israeliani di 19 anni. Questi volontari erano tutti sani nel periodo della ricerca, ma dopo pochi anni gli è stata riscontrata la sclerosi multipla.

La coordinatrice dello studio Achiron ha affermato: “l’analisi del campione ci ha permesso di confrontare l’espressione genica delle cellule del sangue delle persone sane, con quelle di chi ha sviluppato la malattia nel corso degli anni. In questo modo abbiamo individuato dei marcatori che caratterizzano la sclerosi multipla. Non sappiano ancora come trattare i malati per prevenire l’insorgenza della malattia, ma questa ricerca fa ben sperare perché è come se avessimo provato ad individuare la firma di questa patologia”.

Sicuramente questo risultato porta ad un vantaggio temporale, infatti, consentirebbe di rallentare il decorso di una delle malattie neurodegenerative più diffuse, per la quale non esiste ancora una cura specifica.

Soltanto nel nostro Paese sono circa 57 mila le persone affette da sclerosi multipla; la maggior parte di loro sono donne tra i 20 e i 40 anni, ma sono numerosi i casi di individui al di sotto dei 18 anni ad esserne colpiti.

admin

x

Guarda anche

Dedicato ai compagni forti di donne coraggiose

Si chiama #afiancodelcoraggio, ed è uno dei progetti sociali più belli in assoluto, quello promosso ...

Condividi con un amico