Home » Benessere » La vitiligine: come riconoscerla e curarla

La vitiligine: come riconoscerla e curarla

La vitiligine è una malattia non contagiosa che si manifesta con la comparsa di macchie non pigmentate sulla pelle, che in genere interessano prima le zone intorno alle aperture (occhi, glande, ano, etc.) , per poi ricoprire anche mani, viso, collo, avambracci e inguine.

I melanociti non muoiono, ma smettono di produrre melanina: cioè il pigmento che dona alla pelle il tipico colore ambrato.

Le cause di questa patologia, non sono ancora chiare, ma gli esperti sostengono che vi siano fattori genetici/ereditari e che si tratti di una malattia autoimmune, perché è lo stesso sistema immunitario a colpire erroneamente i melanociti, identificandoli come corpi estranei.

La vitiligine comporta un difetto estetico: la pelle perde la colorazione, ma non vi sono altri sintomi associati. Le chiazze compaiono soprattutto nelle zone più esposte al sole, come mani, gambe, faccia e labbra.

Altre parti del corpo sono i gomiti e i genitali. In alcuni casi i peli imbiancano, come capelli e barba.

Questa malattia è difficile da curare. Come vecchie terapie abbiamo: la PUVA (che sfrutta le radiazioni ultraviolette della luce) e le creme a base di cortisone.

Tra le nuove: gli UVB a banda stretta, la crema Pseudocatalase, il laser eccimeri, gli innesti di pelle e di pigmento, gli psoraleni topici e l’uso di immunomodulatori.

admin

0 Commenti

  1. ciao , sono ank’io fetta di questa malatia,pultropo le ho provate tutte solo una mi ha datto buoni risultati,e de la terapia ultra violetti.solo che sul viso e andata via ,ma sulle mani e rimasta . e una malatia antipatica quando c’è gente che mi qurda sulle mani mi viene da piangere .io mi chiedo e possibile che la scenza non riesce a distruggere la vitiligene?

  2. spero che ricevo notizie grazie.

  3. ciao, anchio ho questo problema…me ne sono accorto un mese fa..dopo aver fatto degli esami in italia,…mi hanno dato una cura da seguire per 3 mesi..
    ma visto che vivo in uk…al mio ritorno sono andato dal mio dottore, che ci credi o no mi ha detto di finire quella cura e di nn mettere piu la crema cortosonica che mi avevano dato in italia…
    come si chiama la crema cortosonica che usi?
    sei andata in quel centro specializzati in malattie alla pelle a roma?
    ciao ciao sper di avere notizie

x

Guarda anche

Psoriasi: l’importanza di capirla

Si è appena svolta la Giornata Mondiale della Psoriasi (29 ottobre) per ricordare una malattia ...

Condividi con un amico