Home » Benessere » La vitamina B può rallentare il decorso dell'Alzheimer

La vitamina B può rallentare il decorso dell'Alzheimer

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Oxford, ha scoperto che assumere quotidianamente pastiglie a base di vitamina B possa rallentare il processo di perdita delle facoltà mentali.

Nel corso di un primo studio, gli scienziati hanno evinto che “l’assunzione della vitamina riduceva fino al 50% l’atrofia del cervello”.

Secondo il professor David Smith, coordinatore della sperimentazione, si tratta di “una scoperta eccezionale. Speriamo davvero che questo trattamento così semplice e sicuro possa frenare lo sviluppo dell’Alzheimer in molte persone che soffrono di graduale indebolimento cognitivo”.

Poi ha aggiunto “prima di poter cantare vittoria sono necessari ulteriori test e verifiche”, anche se “Io, comunque, proverei questa terapia senza esitazione”.

Inoltre anche il Consiglio di Neuroscienze sulla ricerca medica, Chris Kennard, ha osservato come “l’esperimento ci abbia consentito di compiere un grosso balzo in avanti nella scoperta del complesso quadro neurobiologico che sottende all’avanzare dell’età e al declino cognitivo”.

admin

x

Guarda anche

Alzheimer: una cura naturale nello zafferano?

Un gruppo di ricercatori italiani -del Laboratorio di Neurogenetica Centro Europeo di Ricerca sul Cervello ...

Condividi con un amico