Home » Benessere » L'infedeltà risiede nel gene DRD4

L'infedeltà risiede nel gene DRD4

Sono molte le persone che non riescono ad essere fedeli al partner. Queste persone possono apparire poco mature, non affidabili perché risultano essere instabili, non capaci di riuscire a costruire un legame forte e duraturo con chi è al loro fianco, e sembrano essere sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, come se il quotidiano per loro fosse qualcosa di opprimente.

Ebbene, una nuova ricerca conferma che la colpa non è loro, ma bensì solo dei loro geni. Il gene incriminato è lo stesso di quello che reca dipendenza nel uomo da alcool e gioco d’azzardo.

Lo studio è stato condotto da alcuni ricercatori della State University di New York e pubblicato sul quotidiano Daily Mail.

Parliamo del gene DRD4 che rilasciando della dopamina, fa incrementare nel uomo il senso di infedeltà e di puro piacere.

I ricercatori hanno esaminato 181 ragazzi con storie d’amore o di sesso ben differenti tra loro e da qui è emerso che i ragazzi che possiedono il gene del “piacere” hanno il doppio delle possibilità di tradire rispetto a gli altri, non riescono a porsi problemi o scrupoli nel tradire il loro partner anche se solo per una notte di sesso.

Uno degli studiosi Justin Garcia, responsabile della ricerca ha detto: “Lo studio non giustifica le trasgressioni queste relazioni sono associative, il che significa che non tutti quelli che hanno questo genotipo commettono infedeltà”.

admin

1 Commento

  1. io cornifico la mia partner da sempre una volta al mese e quando torno da lei sono sempre più innamorato..nella vita di un uomo a volte è necessario “cambiar aria”…a me piace variare la mia dieta sessuale,sotto tutti gli altri aspetti non cambierei la mia donna per nessun’ altra al mondo..

x

Guarda anche

WhatsApp chiude, anzi no: una traduzione sbagliata può gettare nel panico

Forse il punto è che dovremmo smettere di sorprenderci. Nelle scorse ore è girata sul ...

Condividi con un amico