Home » Benessere » Sanità: Abruzzo in disavanzo per 360 milioni di euro

Sanità: Abruzzo in disavanzo per 360 milioni di euro

E’ di 360 milioni di euro il buco della sanità dell’Abruzzo, deve essere coperto entro fine anno per non rischiare di aumentare la pressione fiscale sugli abruzzesi.

Il presidente della Regione, Gianni Chiodi, durante una conferenza stampa dice di non voler aumentare le tasse, ma è possibile che aumenteranno i tagli già previsti dalla finanziaria.

Il debito, risalirebbe agli anni 2004-2006, ed è emerso in concomitanza dell’incontro con il Tavolo di monitoraggio del 2 dicembre scorso, a Roma.

Alla Regione, pertanto, è stato chiesto di provvedere alla copertura del disavanzo pregresso, non attribuibile all’attuale gestione regionale, generato dal mancato stanziamento di quota parte del Fondo sanitario del 2004 e del 2005.

Il problema sarebbe risolto con l’aumento delle tasse ma Chiodi si dice contrario, ha bisogno di questa liquidità euro entro il 31 dicembre e ha disposizione tra l’altro poco tempo per recuperarla.

A questo punto si dice pronto a contattare le parti sociali per avere un aiuto.

admin

Condividi con un amico