Home » Benessere » Staminali sì? Staminali no?

Staminali sì? Staminali no?

Le cellule staminali sono cellule “in embrione”, nel senso che non hanno ancora preso una forma definitiva e con l’intervento umano esse possono originare vari tipi di cellule diverse.
Chi è pro cellule staminali afferma che sono utili per ricreare tessuti e organi umani in deterioramento oltre che per curare determinate malattie come il Parkinson e l’Alzheimer.
La possibilità di controllare la trasformazione di queste cellule, entusiasma gli studiosi persino i più scettici e dubbiosi. Questo ci porta inevitabilmente a parlare di clonazione, una parola che fa paura a tutti perché ci si chiede dove siano i limiti della scienza e dove ci si debba fermare.

Ogni paese ha le sue leggi in materia, essendo l’utilizzo di embrioni una questione di grande controversia in termini etici.
Nel futuro forse, con la ricerca sulle cellule staminali, si potrà curare anche il cancro, l’ictus, il diabete e le malattie cardiache; gli scienziati infatti sperano di dare origine a cellule cerebrali, epatiche, cardiache e nervose manipolando le cellule staminali adulte prelevate dal midollo osseo, che già oggi sono al centro di ricerche avanzate riguardo le potenzialità delle cellule staminali. La ricerca punta molto anche sulle cellule staminali presenti nel liquido amniotico, punto fondamentale per la medicina rigenerativa, sembra infatti che il liquido contenga una quantità importante di staminali e che proprio da esso possa partire la cura a tante malattie.

admin

x

Guarda anche

Come curare la sclerosi multipla con STEMS

Bisogna andar cauti con le parole. Si tratta solo di uno studio, per il momento, ...

Condividi con un amico