Home » Benessere » Staminali: bimbo concepito in provetta salva il fratello dalla malattia

Staminali: bimbo concepito in provetta salva il fratello dalla malattia

Charlie, un ragazzino inglese 12enne che fino a 4 anni fa era affetto da una malattia genetica molto rara, l’anemia di Blackfan-Diamond, che provoca un’insufficiente produzione di globuli rossi, è salvo grazie ad un fratellino che è stato concepito in provetta per curarlo. Il piccolo, quand’era malato, necessitava di trasfusioni di sangue ogni due settimane e le iniezioni che doveva sopportare erano davvero fastidiose e dolorose. L’alternativa? Un trapianto di cellule staminali.

I genitori hanno dovuto sostenere un viaggio negli Stati Uniti, perché la selezione degli embrioni in provetta è ancora vietata in Gran Bretagna, ma non dall’altra parte dell’Atlantico. Charlie è stato salvato grazie al trapianto di cellule staminali del cordone ombelicale del fratellino, che è stato concepito tramite provetta proprio per evitare il rischio di vedere un secondo figlio affetto dalla stessa malattia.

admin

x

Guarda anche

Un cuore batte … in provetta

Un cuore batte in provetta… Non è il titolo di un film di fantascienza ma ...

Condividi con un amico