Home » Benessere » Cetrioli killer, il Codacons chiede il blocco delle importazioni

Cetrioli killer, il Codacons chiede il blocco delle importazioni

Secondo il Codacons è necessario bloccare al più presto l’importazione di cetrioli dalla Comunità Europea per evitare contagi, anche in Italia, da batterio Escherichia Coli enteroemorragico (EHEC).

Il Codacons ha chiesto inoltre di rafforzare i controlli su tutti gli ortaggi e la frutta che arriva in Italia, con particolare riferimento a quella importata da Spagna e Olanda.

L’epidemia killer di E. Coli in Germania conta almeno 276 casi di pazienti infetti e già dieci vittime, sebbene siano ancora in corso le verifiche delle autorità sanitarie locali sulle eventuali concause dei decessi.

Ma l’epidemia si starebbe diffondendo anche in altri Paesi Europei. Secondo il Centro Europeo per la prevenzione e il controllo (Ecdc) i casi di infezione da E. Coli sarebbero 25 in Svezia, 3 in Gran Bretagna, 7 in Danimarca, 1 in Olanda e 2 in Austria.

Le autorità sanitarie tedesche finora non sono ancora riuscite ad individuare il luogo esatto e la causa della contaminazione dei cetrioli killer.

Il Codacons, così come Coldiretti, ha invitato i consumatori italiani a controllare attentamente l’etichetta di provenienza su frutta e verdura.

admin

x

Guarda anche

Nuovo farmaco contro i “super batteri”

I batteri hanno da poco imparato a ingannare l’uomo e sono diventati resistenti, potenti ma ...

Condividi con un amico