Home » Benessere » Sandali da gladiatore bocciati dai podologi

Sandali da gladiatore bocciati dai podologi

Anche quest’estate una delle tendenze più di spicco è ai piedi delle donne. Un must è sempre il sandalo, basso o alto che sia, con piedi scoperti avvolti da nastri o fasce.

Un tipo di accessorio che da qualche anno sta spopolando sono i famosi sandali da gladiatore: si tratta, come tutti sapranno ormai, scarpe molto basse, con fascette o nastri che avvolgono il piede o che anche tutto il polpaccio.

Esteticamente sono davvero calzature sexy, ma gli esperti podologi non sono per niente d’accordo all’utilizzo di questi accessori, anche se spesso e volentieri i medici criticano i tacchi vertiginosi.

Insomma, ci vorrebbe una via di mezzo, perché anche la scarpa piatta non è salutare per piedi e gambe. In sostanza i sandali da gladiatore potrebbero facilmente provocare stiramenti del tendine di Achille, oltre a poter seriamente danneggiare i muscoli del polpaccio. E questo perché le scarpe piatte non assorbono gli urti, come invece fa una scarpa con un tacco di altezza media. Chi porta questo tipo di calzature potrebbe addirittura accusare dolori dopo le prime due settimane.

admin

x

Guarda anche

Stuart Weitzman: campagna celebrativa con Kate Moss

Stuart Weitzman celebra il 25esimo anniversario dei suoi stivali 5050. Tra i modelli più rappresentativi ...

Condividi con un amico