Home » Benessere » La macchina del sonno

La macchina del sonno

Siete i classici tipi che devono alzarsi cento volte, di notte, per spuntini improvvisati? O siete quelli che … “finisco un altro capitolo del libro e poi dormo”? Siete di quelli che contano le pecore o ripetono mantra per poter ottenere almeno una notte di sano riposo? Be’, se l’insonnia è il vostro problema potrebbe esserci una soluzione in più, assolutamente da provare.

Dopo i classici rimedi … la camomilla a fine cena, un’ora di palestra per stancarsi bene, qualche goccia di Lexotan per calmare le ansie … alcuni ricercatori delle più importanti università di Roma (Sapienza e La Cattolica) stanno portando a termine studi su una macchina che dovrebbe stimolare il nostro cervello verso il beato regno di Morfeo! L’esperimento è già in fase di test su volontari, studenti che si prestano a dormire presso i laboratori scientifici, e potrebbe dare a breve i tanto attesi risultati.

Si tratta di uno strumento da applicare alla testa, con elettrodi sistemati sul cuoio capelluto, che immettono nel nostro cervello leggerissimi stimoli elettrici (assolutamente indolore) per “guidarci” gradualmente verso il sonno. I giovani volontari, infatti, non fanno nulla di straordinario se non ripetere in laboratorio le stesse cose che fanno a casa prima di dormire (leggere, ascoltare musica, pensare, guardare la TV) e nel frattempo la macchina interviene proprio sui punti del cervello attivati da questi “rituali del sonno”. In tal modo li amplifica e accelera il desiderio di dormire.

Ma, oltre ad essere un rimedio contro l’insonnia, questo esperimento raccoglierà in generale dati utili sul comportamento che ogni soggetto ha prima e durante il sonno, favorendo quindi ulteriori studi e miglioramenti futuri in questo campo. Insomma, le pecore sono avvisate … i tempi dell’insonnia stanno per finire!

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico