Home » Benessere » Svenimenti. Come agire.

Svenimenti. Come agire.

Lo svenimento (o sincope) è la perdita temporanea della coscienza, dovuta a minore afflusso di sangue al cervello dovuto a un rapido abbassamento della pressione sanguigna che porta il corpo a “spegnersi” momentaneamente e quindi a crollare. Il fatto di cadere per terra, assumendo così una posizione orizzontale, è già una soluzione al problema. Infatti in questo modo il sangue si distribuisce meglio per tutto l’organismo e, quindi, anche al cervello.

Le manovre corrette per soccorrere una persona svenuta sono: allentare qualsiasi cosa sia da ostacolo alla circolazione del sangue (bottoni, cinture o cravatte) e sollevare le gambe della persona in posizione obliqua. Farle spazio intorno per far circolare l’aria.

Contrariamente a quanto i film ci insegnano, non bisogna MAI schiaffeggiare il soggetto svenuto, mai tirarlo su in posizione seduta o peggio in piedi e naturalmente evitare di farlo bere se non prima è del tutto sveglio.
Se lo svenimento è una semplice perdita di coscienza si risolverà immediatamente. Se invece si ha il sospetto che si tratti di qualcosa di più grave (ictus, emorragia cerebrale), bisogna chiamare subito soccorso ed evitare il sollevamento delle gambe, che peggiorerebbe l’emorragia in atto nella testa

admin

x

Guarda anche

Niente discoteca se sei diabetica. Quando lo zucchero fa paura…

In discoteca si viene per spendere soldi, mica per divertirsi! E meglio se spendi i ...

Condividi con un amico