Home » Benessere » Contro l'Alzheimer un estratto di cannella

Contro l'Alzheimer un estratto di cannella

Dall’Università di Tel Aviv arriva un importante risultato di una ricerca sugli effetti benefici dell’estratto di cannella nel contrastare il morbo di Alzheimer, la forma più comune e purtroppo più diffusa di demenza. Come sappiamo, l’Alzheimer provoca un progressivo deterioramento delle capacità cognitive. I ricercatori annunciano: l’estratto di cannella rallenta la malattia e fa aumentare la longevità.

L’estratto di cannella, dal nome ‘CEppt’, è stato testato su topi di laboratorio, riscontrando proprio questi effetti: contrasta la progressione della malattia e migliora la longevità. Non è stata utilizzata tutta la cannella nel suo insieme perché parzialmente dannosa per il fegato, per questo è stato sfruttato solo il suo estratto. I ricercatori dell’università di Tel Aviv hanno messo a punto una tecnica ad hoc per tale estrazione.

Il gruppo di ricercatori, guidato da Michael Ovadia, è giunto all’importante scoperta delle proprietà del CEppt di impedire la formazione degli aggregati della proteina beta amiloide e dei grovigli neurofibrillari che caratterizzano proprio l’Alzheimer.

admin

x

Guarda anche

Gli italiani muoiono più di Alzheimer che di cancro

Le malattie che fanno più strage di italiani? Non sono i tumori, e forse nemmeno ...

Condividi con un amico