Home » Benessere » La vita si allunga, grazie all'Isola di Pasqua

La vita si allunga, grazie all'Isola di Pasqua

Potremmo chiamarla una bella “sorpresa di Pasqua”, se non fosse che la notizia è uscita solo ora, all’inizio dell’estate. Però la Pasqua, intesa come la famosa Isola, c’entra eccome.

Infatti, proprio sulla piccola isola delle statue giganti, resa famosa dal film “Rapa Nui”, alcuni scienziati hanno isolato una sostanza chimica particolare, presente in alcuni batteri autoctoni locali, che potrebbe allungare la vita media umana di ben dieci anni! Grazie a questa sostanza hanno creato un farmaco, Rapamycin, che viene testato su alcuni soggetti malati di Hutchinson-Gilford Progeria Syndrome (HGPS), ovvero la malattia dell’invecchiamento precoce … causa di gravi sintomi di invecchiamento già nei ragazzini di 12 anni.

I soggetti trattati con Rapamycin presentano un notevole rallentamento della malattia, segno che il farmaco riesce a bloccare in qualche modo la causa dell’invecchiamento. Alcuni test di laboratorio, hanno inoltre dimostrato che il farmaco prolunga la vita delle cavie del 13% e si sta per passare alla sperimentazione su cellule umane non malate, per vedere gli effetti che ha sull’invecchiamento naturale.

Noi crediamo che anche una piccola attivazione di questo farmaco, potrà esercitare una azione di rimozione che contrasta l’accumulo della progerina, responsabile dell’invecchiamento, e potrebbe avere un significativo effetto sulla salute e sulla durata delle nostre cellule e organi. Potrebbe anche aggiungere all’uomo oltre dieci anni di vita“, ha spiegato Dimitri Krainc, della Harvard Medical School.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico