Home » Benessere » Insonnia? Chiudetevi in una stanza buia

Insonnia? Chiudetevi in una stanza buia

Lo dicevano sempre le nostre nonne e le mamme, per dormire bene bisogna chiudere bene le tapparelle, al buio totale. Noi probabilmente non le abbiamo mai ascoltate, ma ora il consiglio torna prepotentemente alla ribalta e a quanto pare è validissimo.

I ricercatori dell’Università dell’Ohio, negli USA, hanno condotto per otto settimane esperimenti sugli animali per vedere in quali condizioni di sonno (o insonnia) essi sviluppassero quegli stessi disturbi che caratterizzano noi uomini: nervosismo, ansia, depressione, rabbia.
Si è visto che le cavie poste a dormire in un ambiente totalmente buio riposavano meglio e, da svegli, erano reattivi, vivaci e per nulla depressi. Le bestiole che dormivano in ambienti rischiarati da una leggera luce (come può essere quella di uno schermo televisivo, o di qualche bacchetta di persiana lasciata aperta) dimostravano nel quotidiano disturbi dell’umore anche gravi.

Se il discorso è valido anche per l’uomo, si dovrebbe cercare di eliminare dalla stanza qualsiasi fonte luminosa, anche leggera: la lucina decorativa, il led del computer che rimane acceso anche quando l’apparecchio è spento (e che in un ambiente buio proietta un alone non indifferente) e anche le poche bacchette di persiana che lasciamo aperte in attesa di salutare il nuovo giorno. Chiudiamoci al buio e lasciamo che sia il nostro orologio biologico… o la tanto odiata sveglia … a disturbare il nostro riposo!

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico