Home » Benessere » Combattere il caldo con i liquidi

Combattere il caldo con i liquidi

La disidratazione sopraggiunge, in situazioni di calura eccessiva o di eccessivo sforzo fisico, quando il corpo espelle grandi quantità dell’acqua che in esso è contenuta. E’ ciò che succede a chi rimane troppo a lungo senza bere, a chi attraversa deserti con poca scorta idrica, a chi -per causa di malattie con vomito e diarrea- espelle liquidi in eccesso, a chi rimane chiuso in un luogo caldo senza aperture.

La perdita dell’acqua causa un addensamento del sangue, che fluisce meno velocemente e ci fa sentire stanchi, assonnati, deconcentrati. La perdita di acqua, in base alle percentuali, può inoltre causare crampi muscolari, tachicardia, vertigini fino ai casi più gravi, cioè il coma e la morte. Per combattere questo fenomeno, in particolare durante le giornate torride di questa stagione, occorre riequilibrare i liquidi nel nostro corpo.

Bere almeno due litri di acqua al giorno, ad esempio, è la regola. Possibilmente acqua minerale ricca di calcio. Alcuni integratori sportivi, che contengono sale in minima quantità, possono essere un’ottima aggiunta e, se vi trovate in vacanza al Sud, fatevi servire il SELTZ AL LIMONE E SALE … una bevanda “della nonna” ancora molto in uso in alcune regioni d’Italia, nata appositamente per calmare la sete e idratare l’organismo. Cercate di evitare le bevande troppo zuccherate (Coca Cola, aranciata, sciroppi) perchè lo zucchero aumenta il senso di sete e non dona al vostro corpo il sollievo che cercate. Mangiate invece molta frutta, perchè la frutta contiene quantità di acqua giuste per riequilibrare quelle che avete perduto.

admin

x

Guarda anche

Si curava con “la dieta vegana” ma il tumore la uccide

Era diventata famosa per aver dichiarato a tutto il mondo di aver sconfitto il cancro ...

Condividi con un amico