Home » Benessere » La depressione post-parto e il taglio cesareo

La depressione post-parto e il taglio cesareo

L’Università di Taiwan ha condotto uno studio su 10.000 mamme che avevano partorito con taglio cesareo e i risultati hanno evidenziato come queste donne fossero più predisposte alla depressione post-parto rispetto a chi partoriva naturalmente. Inoltre, la possibilità di depressione aumentava del 48% nelle donne che avevano programmato il parto in precedenza.

Ma come mai queste percentuali così alte nelle donne che subiscono il taglio cesareo? C’è da dire che, comunque, il parto è un trauma … non solo fisico, ma anche mentale. La vita cambia, tutto ruota intorno al bambino appena nato. La donna perde la sua identità per annullarsi nei bisogni del figlio e ciò causa tristezza, confusione, depressione. Chi si sottopone al cesareo programmato, in più, subisce la scossa emotiva di vedere il proprio figlio “strappato” da sé con una operazione cruenta (anche se indolore).

E’ la “perdita di controllo”, il non poter più gestire il proprio corpo perchè affidato al bisturi del chirurgo, la scintilla che causa la depressione in queste donne. Ciò si va ad unire alla stanchezza e allo stravolgimento della vita dopo il parto ed ecco che la situazione raggiunge una certa gravità. Alcuni medici sostengono le loro pazienti consigliando loro di fare una breve cura a base di Magnesio, prima, durante e dopo la nascita del bambino … così da sostenere l’organismo e la psiche durante questo trauma. E tuttavia, il risultato di questo studio sembra voler dire che bisogna fidarsi e affidarsi alla natura più di quanto solitamente facciamo.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico