Home » Benessere » Droga: riconoscere un'overdose

Droga: riconoscere un'overdose

La cantante Amy Winehouse

La famosa cantante Amy Winehouse è morta ieri a causa di un’overdose. Da tempo vittima di uno stile di vita sregolato e stressante, la star faceva uso di droghe e di alcolici al punto da essere stata ricoverata più volte in cliniche per la disintossicazione, finché un mix di tranquillanti e alcol non le è stato fatale.

L’overdose (parola inglese che significa “dose in eccesso“) è una quantità di droga più alta di quanta un organismo può sopportarne. Per droga si intendono anche i normali medicinali, quando vengono assunti in quantità spropositate. Un insieme di sostanze chimiche ai massimi livelli che attaccano il corpo (spesso aiutati dall’aggiunta di alcolici) e in modo particolare fegato, cervello oppure cuore. O tutti insieme. L’overdose classica è quella da eroina. L’eroina infatti inibisce il sistema nervoso al punto tale da causare il blocco respiratorio e la morte.

Riconoscere un’overdose serve a salvare la vita al soggetto che ne è vittima. Ecco alcune utili indicazioni. L’overdose da eroina si manifesta con perdita di coscienza, pupille molto strette, respiro lentissimo o assente, colorito della pelle bluastro. L’overdose da cocaina comporta tremori muscolari e possibili paralisi. L’overdose da anfetamine presenta dolori muscolari, delirio, collasso. L’overdose causata dal mix di medicinali e alcol porta il soggetto a uno stato soporoso o comatoso e alla perdita di coscienza (a volte è presente una bava schiumosa alla bocca).

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico