Home » Benessere » Facebook come la droga

Facebook come la droga

Nato dall’innocua idea di un ragazzo che voleva celebrare l’anniversario della maturità con gli amici del liceo, Facebook (letteralmente “il libro delle facce”) è oggi uno dei più diffusi e usati social network del mondo. Ottimo per parlare con amici e parenti lontani, ottimo per organizzare eventi, ottimo per esprimere liberamente le proprie opinioni … ha stregato tutti, non solo i giovanissimi. Ed ha creato dipendenze.

La società americana Interesperience ha condotto uno studio su 1000 persone e ha verificato che il 53% di loro si sentirebbe “sconvolto” a dover stare senza facebook (il 43 % si sentirebbe addirittura solo, senza la connessione a Internet) e le reazioni di chi viene privato … o di chi si priva da sé … del contatto con i social network, sono simili alle crisi di astinenza dei drogati: nervi a fior di pelle, ansie, depressioni.

Lo stesso discorso vale anche per Twitter, l’altra rete di opinione che sintetizza massime e concetti in appena 3 righe di testo. Molti personaggi famosi sono presenti sia su Twitter che su Facebook e li usano per tenersi sempre in contatto con i fans. Anche loro dichiarano che non sarebbe la stessa cosa, senza di essi, e anche per questi uomini e donne fortunati e ricchi l’astinenza da social network causa fortissimi disagi fisici e mentali. Occorrerà addomesticare questi sentimenti e regolarli, perchè anche la migliore delle invenzioni -se diventa un’ossessione– perde il suo scopo benefico.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico