Home » Benessere » Salmonella, un nuovo batterio molto resistente

Salmonella, un nuovo batterio molto resistente

E’ l’allarme che un gruppo di studio internazionale ha lanciato nei giorni scorsi, relativamente al problema “Salmonella”, che si ripresenta più spesso durante l’estate.

Le infezioni da Salmonella, infatti, si manifestano quando si consumano cibi crudi infetti o si hanno contatti con alimenti toccati da persone infette (una vacanza in posti nuovi o sconosciuti può causare questo), oppure anche bevendo per errore acqua di mare là dove il mare è inquinato da questo batterio, a causa di scarichi fognari e simili. Le Salmonellosi portano dolori addominali, diarrea acuta, qualche volta febbre … sono abbastanza innocue e passano dopo qualche giorno, ma sono pericolose per i bambini più piccoli o per gli anziani e vanno quindi sempre affrontate per tempo.

Il nuovo tipo di batterio di origine africana, isolato nel nord Europa (Regno Unito, Danimarca e Francia), però potrebbe essere pericoloso un po’ per tutti. E’ stato segnalato col nome di S. Kentucky e la sua caratteristica è che si dimostra molto resistente alle cure antibiotiche tradizionali contro la Salmonellosi, come la ciprofloxacina. E’ molto importante, quindi, evitare assolutamente la diffusione di questo batterio finché non sia stato trovato un rimedio efficace contro di esso. Per evitare una pandemia pericolosa, abbiate MOLTA cura a lavarvi bene le mani quando toccate il cibo, a cucinarlo per bene e a tenerlo in frigo quando non lo consumate. Prediligete l’igiene totale, in questo periodo più che in altri, mentre la scienza prosegue il proprio cammino.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico