Home » Benessere » Esami del sangue, a 7 settimane si saprà il sesso del feto

Esami del sangue, a 7 settimane si saprà il sesso del feto

Secondo uno studio pubblicato dal Journal of the American Medical Association, i test del sangue per determinare il sesso del feto, effettuati a sole 7 settimane dal concepimento, sono affidabili al 95%. Sicuramente si tratta di una tecnica molto più semplice dell’ecografia e meno invasiva dell’amniocentesi, utile per chi vuole sapere con largo anticipo il sesso del nascituro.

Questa scoperta ha di sicuro pro e contro, perché in alcune culture, come quella indiana e cinese, dare la possibilità a sole 7 settimane di gravidanza di accertare il sesso del nascituro, equivale a favorire gli aborti in caso il feto sia di sesso femminile.

Questi test sono più diffusi in Europa rispetto agli Usa, dove non sono regolati dalla Food and Drug Administration, l’autorità federale sui farmaci, che solo ora sta cominciando a verificare la sicurezza di tali strumenti dopo il boom sul mercato.

Secondo l’analisi condotta su 57 studi (per un totale di 6500 gravidanze), tali test hanno predetto il sesso accuratamente nel 95 per cento dei casi a 7 settimane e nel 99 per cento a 20 settimane.

admin

Condividi con un amico