Home » Benessere » Cervello: le regole innate del linguaggio

Cervello: le regole innate del linguaggio

Basta osservare un bambino per capirlo. Il modo in cui elabora regole grammaticali in maniera logica (anche se magari sintatticamente errata) prima ancora di entrare a scuola… Gli esseri umani conoscono le regole del linguaggio prima ancora di nascere. Non solo una teoria ma un vero e proprio studio in fase di sviluppo presso la Johns Hopkins University (USA).

Tutto parte da una intuizione del linguista Noam Chomsky che oggi viene approfondita dai ricercatori guidati dalla professoressa Jennifer Culbertson. Si è dato ad alcuni volontari il compito di giocare ad un videogioco che prevedeva l’insegnamento di una lingua aliena da parte di un extraterrestre. Nel primo gruppo la nuova lingua era basata per lo più su regole sintattiche già esistenti e ben rodate, mentre il secondo gruppo da esaminare avevano a che fare con sinonimi e aggettivi accostati in maniera nuova ed insolita.

I risultati hanno dimostrato che i giocatori erano più capaci di imparare una lingua aliena -purché basata su regole sintattiche conosciute– piuttosto che una lingua completamente nuova, sia per vocaboli che per sintassi. Questo porta a credere che la nostra mente nasce già preparata a concepire la lingua con determinate basi sintattiche e a seguirle, durante la crescita, rafforzata dall’imitazione di chi ci sta intorno.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico