Home » Benessere » TBC a Roma: 12 bambini positivi al test

TBC a Roma: 12 bambini positivi al test

Comincia a cambiare il panorama rassicurante che, fino a qualche giorno fa, veniva illustrato da giornali e TV relativamente al contagio da Tubercolosi verificatosi al reparto di neonatologia del “Gemelli” di Roma.

Dopo la notizia che solo una bimba di 5 mesi era risultata positiva ai test di controllo, adesso si parla di un numero maggiore di neonati (ben dodici!) entrati in contatto con il virus diffuso da un’infermiera ammalata. La donna, che solo dopo alcuni mesi ha scoperto che i sintomi che presentava erano manifestazioni della TBC, aveva infatti continuato a lavorare in reparto, toccando diversi bambini nati in quell’ospedale .

E se il Ministero della Salute continua a rassicurare tutti, smentendo le voci di epidemia e dichiarando che l’essere positivi al test non rappresenta indice di malattia e che “normalmente si registra solo un caso di TBC ogni duemila infettati” … i genitori degli oltre 1200 bambini sottoposti a controllo stanno pensando di far causa: all’ospedale, per negligenza, per non aver verificato prima la salute della dipendente in questione e anche a chi ha favorito la facile diffusione di notizie tese a minimizzare l’importanze dell’evento. L’infermiera ammalata intanto continua a migliorare nella struttura dove è ricoverata e, naturalmente, è stata sospesa dal servizio fino a guarigione completa.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: sta per scadere la proroga

Il Ministero della Salute ha voluto chiudere tutti e due gli occhi, dopo il primo ...

Condividi con un amico