Home » Benessere » Malattie psichiatriche: è un problema di geni

Malattie psichiatriche: è un problema di geni

Le malattie psichiatriche, soprattutto quelle che coinvolgono il comportamento sdoppiato o l’amnesia, dipenderebbero dal cattivo funzionamento dei geni.

La scoperta viene dal Dipartimento di Neuroscienze e Neurotecnologie dell’Istituto Italiano di Tecnologia e precisamente dall’equipe del dottor Papaleo, che ha esaminato per mesi dei topi di sesso femminile. Gli animali erano stati geneticamente modificati in modo tale che producessero una quantità di proteina BDNF (Brain derived Neurotrophic Factor) superiore alla norma: si tratta di una proteina neurotrofina coinvolta nella crescita neuronale e nella regolazione delle funzioni cognitive ed è in questa che avviene il malfunzionamento che porta all’insorgere della malattia.

I risultati hanno dimostrato come alti livelli di tale proteina provochino delle alterazioni delle funzionalità cognitive, soprattutto nella sfera della memoria del lavoro, ed a livello comportamentale. Dunque i pazienti affetti da disturbi psichiatrici probabilmente hanno un errato meccanismo di codifica del gene portatore di questa proteina e non riescono a sviluppare comportamenti cerebrali normali. Gli studi comunque stanno proseguendo, incentrandosi sullo sviluppo della schizofrenia per poter trovare una soluzione efficace al più presto.

admin

x

Guarda anche

Ecco il tumore cerebrale più grande del mondo

Portare dentro il cranio una massa anomala di oltre un chilo e non saperlo! I ...

Condividi con un amico