Home » Benessere » Dormire sul lavoro? Migliora l'efficienza!

Dormire sul lavoro? Migliora l'efficienza!

Il ministro Brunetta può dire quel che vuole, ma dormire sul lavoro sembrerebbe essere una cosa molto positiva, non solo per chi crolla e si riposa ma anche per il rendimento generale dell’azienda.

La ricerca è stata condotta presso la Università Flinders di Adelaide, in Australia, dove evidentemente non ci sono ministri virtuosi a condannare i fannulloni con salatissime multe … e dove si è visto come quei pochi minuti di pausa e di sonno, sulla poltrona dell’ufficio, servano eccome alla forma fisica, all’energia e dunque all’efficienza dei lavoratori. I turni di notte, i lavori faticosi a forza di braccia e gambe, ma anche quelli in apparenza sedentari (dove però gli occhi si stancano prima, davanti al computer) diventano massacranti se portati avanti continuamente, senza interruzione. Il nostro fisico cede alla stanchezza e può essere molto pericoloso … immaginate solo un infermiere che, per mancanza di lucidità, scambi due sacche di sangue o due medicine!

Molte persone sottoposte a tali stress, cercano di tenersi svegli e attivi prendendo droghe. Pare sia ormai usanza consolidata, in alcune metropoli, che perfino gli autisti e i tassisti facciano uso quotidiano di cocaina! Secondo lo studio, invece, bastano anche solo 10 minuti di riposo ogni tanto … distesi, in silenzio, ad occhi chiusi. Un breve sonno che può essere regolato anche dalla sveglia del telefonino, ma che servirà a farci staccare la spina per un attimo e a ritrovare le energie perdute. E un lavoratore riposato e dinamico è certamente un punto a favore dell’azienda, che non conterà le perdite (spesso anche gravi!) dovute agli errori umani per causa di stanchezza!

admin

x

Guarda anche

Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Emelle Lewis è una giovane donna di 22 anni, di Huddersfield, in Gran Bretagna. Il ...

Condividi con un amico